La campagna della Forza di Spedizione Brasiliana per la liberazione D’Italia

Meticoloso e ben documentato, questo studio conduce il lettore attraverso una passeggiata storica tra gli eventi militari, sociali ed economici che avrebbero portato alla seconda guerra mondiale. L’autore riprende questi episodi per dimostrare l’importanza, poco riconosciuta, la partecipazione del brasiliano Expeditionary Force (FEB) in conflitto. Il libro mostra lo sviluppo delle relazioni esterne del Brasile, mettendo in evidenza la rottura con le potenze dell’Asse all’inizio del 1942, che hanno portato alla belligeranza con la Germania e l’Italia fascista. Riporta anche le circostanze in cui il governo Getúlio Vargas ha preso tale azione, prendendo grosso rischio, dal momento che la rottura è stato dato in un momento in cui le potenze dell’Asse stavano vincendo la guerra. E affronta le intese tra Vargas e Roosevelt per inviare il brasiliano corpo di spedizione in Italia. Qui sono descritte anche le azioni “straordinarie” del Brasile na FEB esercito, i suoi successi strategici, il rilascio delle città italiane, l’assedio di una divisione tedesca dopo una progressode 209 km e anche il sacrificio dei propri membri. Queste azioni, secondo l’autore, che ha avuto risultati sproporzionatamente elevati. Il lavoro include la considerazione degli effetti della seconda guerra mondiale nelle relazioni internazionali e la formazione del diritto internazionale pubblico, così come il progresso in etica pubblica, ancora esaminando gli effetti del conflitto in Brasile, Italia, Germania e Giappone, come pure come i buoni rapporti del paese con le altre nazioni dopo la guerra.

Formatos

Ano

Dimensões

Páginas

Edição

Autor

Durval de Noronha Goyos Junior